Mary Ellen Mark, muore a 75 anni.

Mary Ellen Mark (Filadelfia, 20 marzo 1940 – New York, 25 maggio 2015) è stata una fotografa statunitense. È conosciuta per i suoi ritratti e per i suoi lavori nel campo della pubblicità e del fotogiornalismo. Sedici collezioni di suoi lavori sono state esposte in varie gallerie e musei del mondo. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il Robert F. Kennedy Journalism Awards e tre borse di studio dal National Endowment for the Arts.

Mary Ellen Mark è nata nella periferia di Philadelphia in Pennsylvania e ha iniziato a scattare fotografie all’età di nove anni con una Box Brownie. Ha studiato alla Cheltenham High Scholl e successivamente alla University of Pennsylvania dove ha conseguito il diploma di laurea in pittura e storia dell’arte.

Nel 1964 si specializza in fotogiornalismo con un Master presso la Annenberg School for Communication e, l’anno successivo ottiene una borsa di studio per fotografare in Turchia per un anno. Durante questo soggiorno ha modo di visitare e scattare anche foto in Inghilterra, Germania, Grecia, Italia e Spagna. Nel 1966 si sposta a New York, dove per diversi anni fotograferà le dimostrazioni sul Viet-Nam, i movimenti di liberazione delle donne, la cultura omosessuale e Times Square, sviluppando una sensibilità, come venne scritto, “lontana dalla società tradizionale, orientata verso le frange della popolazione più travagliata.” Come ella stessa affermò nel 1987 “Sono interessata alle persone borderline. Provo affinità con coloro che non hanno sfondato nella nostra società. Quello che voglio fare più di ogni altra cosa è riconoscere la loro esistenza”. Mary Ellen Mark è sposata con il regista Martin Bell.

La carriera fotografica

Mary E. Mark è stata fotografa di scena nel mondo della cinematografia su vari sets, tra cui: Alice’s Restaurant (1969), Comma 22 (1970), Conoscenza carnale (1971), e Apocalypse Now (1979). Per la rivista Look’ ha lavorato sul set del film Satyricon (1969) di Federico Fellini. In totale ha lavorato sui set di più di 100 film, tra gli ultimi è da annoverare Australia (2008) di Baz Luhrmann. Nel campo dell’editoria ha lavorato per Life, Rolling Stone, The New Yorker, Vanity Fair e le sue foto sono state esposte in tutto il mondo.

La sua fotografia ha affrontato questioni sociali come i senzatetto, la solitudine, la tossicodipendenza e la prostituzione. Lavorava principalmente in bianco e nero.

http://www.maryellenmark.com

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...