Paolo Pellegrin, fotoreporter di guerra. Intervista interessante e foto

Nato a Roma nel 1964 frequenta inizialmente la facoltà di Architettura all’Università della Sapienza, ma abbandona gli studi senza conseguire la laurea durante il terzo anno di corso. Riconosciuto come uno dei maggiori fotoreporter di guerra collabora con testate giornalistiche quali Newsweek e New York Times magazine. È stato insignito di numerosi premi, tra cui la Robert Capa Gold Medal (2006), lo Eugene Smith Grant in Humanistic Photography (2006), l’Olivier Rebbot for Best Feature Photography (2004), la Leica  Medal of Excellence (2001), dieci World Press Photo tra il 1995 e il 2013.

Buon rientro!

Sara

Advertisements

6 pensieri su “Paolo Pellegrin, fotoreporter di guerra. Intervista interessante e foto

  1. Mi chiedo sempre quale sia il limite oltre il quale il reporter non deve spingersi per non ridicolizzare il soggetto, non sfruttarlo per i suoi finiti artistici. Pellegrin risponde in maniera efficace a questo dubbio!

    Mi piace

  2. Pingback: Torna Fotografia Europea | MU.SA.

  3. Pingback: Tutte le mostre da non perdere a giugno | MU.SA.

  4. Pingback: Non ti perdere le mostre di Luglio | MU.SA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...