Lorenzo Castore

 

1973. Lorenzo Castore è nato a Firenze il 22 giugno.

1981. Si trasferisce a Roma con sua madre

1992. Vive a New York, dove lavora nell’ufficio di produzione televisiva di Bob Seligman.Comincia a fotografare per strada.

1993. Torna a Roma, dove studia giurisprudenza e nel frattempo fotografa la Stazione Termini e il campo nomadi Casilino 700

1997. Viaggia in India con i suoi amici Giorgio Mortari e Saverio Costanza: questo viaggio segnerà un passo importante. Per caso visita la mostra di Josef Koudelka Exils. Questo evento ha un effetto profondo e forte su di lui: cambia la sua prospettiva sulla fotografia e molto altro. E’ veramente un punto d’inizio.

1998. Vince il concorso Dintorni dello Sguardo e e gli viene commissionato un lavoro sulla costa ad Ovest di Genova.

1999. Subito dopo la laurea si reca in Albania e Kosovo dove fotografa gli anziani serbi imprigionati in un monastero ortodosso sotto Ritorno con un sentimento di frustrazione e delusione riguardo le Notizie e il fotogiornalismo. Decide quindi di non andare più dove le cose stanno accadendo – almeno non prima di aver compreso di più su se stesso e le sue spinte interiori – ma dove le cose sono accadute. Il primo viaggio è in Slesia, Polonia. La sua base è Gliwice, la città dove Hitler attaccò la stazione radio provocando l’inizio della Seconda Guerra Mondiale.

2000. Torna in Polonia, dove fotografa specialmente nelle miniere di carbone e in India dove fotografa le rotte del Gange e dei suoi affluenti

2001. Ancora India per il Maha Kumbh Mela, poi Polonia e New York, dove fotografa Ground Zero e l’impatto dell’11 Settembre. Si unisce all’Agenzia Grazia Neri e comincia a documentare la costruzione di molti edifici per Gregotti Associati International. Incontra Michael Ackerman che diventa uno dei suoi più cari amici e compagno di molte avventure.

2001-02. Realizza le serie a colori Paradiso all’Havana, Cuba e a Città del Messico. Incontra il regista Adam Cohen. Comincia a documentare il lavoro dello scultore Giuseppe Spagnulo.

2003-04. Incontra Christian Caujolle e si unisce a Agence/Galerie VU’: a parigi incontra Anders Petersen, un mentore ed un’importante fonte d’ispirazione. Lavora su Nero nella Sardegna sud-occidentale. Vince il Premio Mario Giacomelli. Comincia a tenere workshop regolarmente, attività che continua anche oggi.

2005. Lavora a Present Tense in Italia, Francia, Spagna, Polonia e Germania. Vince il Leica European Publishers’ Award.

2006. Si tarsferisce a Cracovia. Viaggia e lavoro in giro per l’Europa. Comincia a lavorare sull’editing del suo diario Present Tense: il processo continua anche oggi.

2007-08. Si trova in Ungheria, Italia, Germania e Grecia. Comincia a fotografare i due fratelli di mezza età Ewa e Piotr Sosnowski e lavora su Ultimo Domicilio, un progetto in capitoli sugli interni di case abbandonate.

2009. Gira e dirige con Adam Cohen il suo primo cortometraggio No Peace Without War.

2010-13. Continua a lavorare con Ewa e Piotr, a Ultimo Domicilio e Present Tense. Realizza una serie di ritratti di alcuni tra i maggiori industriali italiani nei soggiorni delle loro case per le celebrazioni dei 100 anni di Confindustria.

2012. No Peace Without War vince il Golden Frog come Best Short Documentary al Camerimage International Film Festival, Polonia.

2011-13. Documenta la demolizione dell’area della vecchia fiera di Milano e la costruzione di edifici di Zaha Hadid,  Arata Isozaki e Daniel Libeskind a Milano.

2013. Lavora su Sogno #5, un progetto di teatro-fotografia-suono realizzato con i pazienti bipolari dell’ex-ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi di Napoli.

2014. Realizza il secondo cortometraggio, una fiaba onirica sui ricordi di gioventù che si volge nella casa di Bertolucci nei pressi di Parma. Le immagini di questa casa costituiscono il sesto capitolo di Ultimo Domicilio.

Qua il suo sito, qua la sua pagina su Agence Vu e qua un’intervista

1973. Lorenzo Castore was born in Florence on June 22nd.

1981. Moves to Rome with his mother.

1992. Lives in New York where works at Bob Seligman’s TV production office. Begins to photograph in the streets.

1993. Returns to Rome where studies Law and in the meantime photographs Termini Railway Station and Casilino 700 gipsy camp.

1997. Travels in India with his friends Giorgio Mortari and Saverio Costanzo: this trip marks an important step.

Goes by chance to see Exils, Josef Koudelka exhibition. This show causes a deep and strong impression on him: it changes his perspective on photography and much more, it is a real starting point. Studies photographic and dark-room technique privately.

1998. Wins the Dintorni dello Sguardo Award and realizes a commission for it photographing the west coast of Genova.

1999. Immediately after his degree in Law goes to Albania and Kosovo where photographs elderly Serbians imprisoned in an orthodox monastery under siege. Comes back with a frustrating feeling of disillusion regarding the News and photojournalism. Decides of not going anymore where things are happening – at least not before understanding more about himself and his own inner pushes – but where things happened. First trip to Silesia, Poland. His base is Gliwice, the town where Hitler attacked the Radio Station provoking the beginning of World War II.

2000. Back to Poland where photographs especially in the coal-mines and to India where photographs the routes to Gange’s and its tributaries sources.

2001. Again India for the Maha Kumbh Mela, then Poland and New York where photographs Ground Zero and the 9/11 impact. Joins Grazia Neri Agency. Starts to document the construction of many buildings for Gregotti Associati International. Meets Michael Ackerman that becomes one of his closest friend and partner of many adventures.

2001-02. Realizes the color series Paradiso in Havana, Cuba and in Mexico City, Mexico. Meets film-maker Adam Cohen.

Starts to document the work of the sculptor Giuseppe Spagnulo.

2003-04. Meets Christian Caujolle and joins Agence/Galerie VU’: in Paris meets Anders Petersen, a mentor and a important source of inspiration.

Works on Nero in South-western Sardinia. Won the Mario Giacomelli Award.

Starts giving workshops regularly, activity that continues regularly till today.

2005. Works at Present Tense in Italy, France, Spain, Poland and Germany.

Won the Leica European Publishers’ Award.

2006. Moves to Krakow. Travels and works around Europe. Starts to edit years of his diary work Present Tense: the process is still on today.

2007-08. He’s in Hungary, Italy, Germany and Greece.

Starts to photograph middle aged brother and sister Ewa and Piotr Sosnowski and works on Ultimo Domicilio, a project in chapters about interiors of abandon houses.

2009. Shoots and directs with Adam Cohen his first short film No Peace Without War.

2010-13. Continues to work with Ewa and Piotr, at Ultimo Domicilio and Present Tense.

Realizes a series of portraits of some of the most important italian industrialists in their home’s living-rooms for the celebration of one century of Confindustria.

2012. No Peace Without War wins the Golden Frog as Best Short Documentary at Camerimage International Film Festival, Poland.

2011-13. Documents the demolition of the former Fair area and then the construction of buildings by Zaha Hadid, Arata Isozaki and Daniel Libeskind in Milan.

2013. Works on Sogno #5, a photo-theatre-sound project realized with bipolar patients in the former Mental Institution Leonardo Bianchi in Naples.

2014. Realizes his second short film Casarola, a childhood memories dreamlike fairytale taking place in the Bertolucci’s family house in the mountains close to Parma.

The pictures of this house constitute Ultimo Domicilio sixth chapter.

Here his website, here his page on Agence Vu

Anna

Un pensiero su “Lorenzo Castore

  1. Pingback: Lorenzo Castore | Claudio Turri

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...