Angelo Andreoni

BLACK & WILD

 

Black&Wild è, o almeno vorrebbe essere, un riflettore puntato su quanto è rimasto di “selvaggio” in natura.

“L’animale” uomo, è costretto a creare aree protette per difendere gli altri animali da se stesso; bracconaggio, territori che scompaiono o si modificano, inquinamento e speculazione, stringono un buio intorno alle varie speci , che ciò nonostante regalano emozioni a chiunque voglia avere un incontro rispettoso con l’animale.

Non sono immagini che rispettano i canoni della fotografia naturalistica, ma ne ho condiviso il metodo rispettoso, di chi pratica sensatamente questo genere fotografico; tutti gli anomali sono stati ripresi in libertà o comunque in aree protette.

Bio

Ho cominciato a fotografare nell’era “argentica” e non ho più smesso.
Appassionato di fotogiornalismo, e di tutto quanto è fotografia, sono Freelance per caso, mi piace entrare nelle storie e restarci fino a quando penso di riuscire, con le immagini, a raccontarle.
Con l’inizio di questo secolo, cominciai a partecipare a concorsi del circuito FIAF e non, vincendo una volta il premio Bachelet, tre volte il fotogramma d’oro, la medaglia d’oro a Dalmine, il secondo premio al Fotofestival di Trapani ed altri riconoscimenti; ho esposto in moste collettive a Roma, Milano, Torino, Pavia, Trapani, Arles, Grenoble, Berlino.
Nel 2009, con e per il comune di Treviglio, ho realizzato il libro “Un Giorno in Comune”

www.angeloandreoni.it

 

 

Un pensiero su “Angelo Andreoni

  1. Pingback: BìFoto, un festival da non perdere. | MU.SA.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...